Amici in giro! ©

Amici in giro!
Eccone solo due o tre, protagonisti di alcuni episodi che ricorderò davvero di questa vacanza (questi si che li ricorderò, atro che pioggia e cagotto!)

Catia. Ha montato sulla moto tutti i possibili zaini e valige che possedeva in modo da poter ospitare i bagagli di alcuni di noi che avrebbero dovuto portarseli in spalla. Ha montato 4 mega valigie e con gran disinvoltura si è caricata i bagagli di 5 persone. Tra peso e ingombro, la sua moto è diventata una specie di smart su due ruote….. E quando le ho detto che non avevamo lasciato spazio per portarci eventuali souvenir, senza perdersi d’animo ha subito risposto che in realtà potevamo legare sul serbatoio un ulteriore sacca se avessimo trovato il modo di fissarla…. . Catia cuore grande!

Flo. Iperattivo come sempre, per lui le giornate dovrebbero essere di 52 ore… Elegantissimo alla serata di gala ha dato un smacco a tutti!!! Il fatto che abbia piovuto mi è dispiaciuto più per lui che ha messo su un’organizzazione svizzera che non abbiamo potuto rispettare, che per non aver visto i posti… Ci rifaremo Flo! Il pivottismo democratico in autogestione secondo me è stato un successone, ha creato spirito di gruppo ed effettivamente non ci siamo persi!!!!! Grande iniziativa!!!

Alessia, ritornata in gita con noi. Finalmente!

Valerione, che nemmeno dopo una scivolata che gli ha fatto interrompere la vacanza, ha rinunciato al suo pacifico sorriso. Che bello!!! Beh…. ora che ci penso…. una volta lo ha perso il sorriso…. Quando in costiera stava per tirare fuori dal finestrino della macchina un tizio che ha dato ragione ad un automobilista imbec…. che aveva tagliato la strada alla moto del boss che per poco non diventava un adesivo sul cofano dell’auto…. Glielo avrebbe stampato volentieri un sorrisone tipo paresi…. Valerione, l’uomo dei sorrisi, più o meno…
Al rientro in autostrada, dal finestrino di un furgoncino che ci supera si agita per salutarci il braccio del conducente. Ricambio il saluto pensando che doveva essere anche lui un biker e questo salutarsi tra loro mi sorprende ancora. Un attimo dopo ci affianca dall’altro lato e vedo che un omone col viso nascosto dietro un telefonino ci scatta delle foto. Lo saluto pensando caspita, questo deve essere proprio un patito di moto! Ma l’insistenza del tizio è notevole nel cercare la posa giusta…. Guardo meglio e l’omone scosta il telefonino dal viso e si sposta di lato. Appaiono i sorrisoni di Valerione e Orietta che sono sul furgone rientrando verso Roma! Il braccio che salutava doveva essere quello di Luciano! Che sorpresa inattesa, ME-RA-VI-GLIA! Anche così abbiamo fatto un pezzo di strada insieme!!!!!!!!

… E FANCULO LA PIOGGIA CHE TANTO SE STIAMO INSIEME CI DIVERTIAMO QUALUNQUE TEMPO C’E’ !

 

Carolina

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *