Siena on the road ©

Siena on the road, 2-5 giugno 201613308560_10209314928898544_8459419539169616167_o
Colline del chianti dalle onde sinuose e con colori unici, ricche di casali di una bellezza estrema e….. pollini pollini e tanti pollini!!!!! Eeeetcccciù!!!!
Passi che non avrei mai immaginato così belli sia per la strada che per i paesaggi. Presa un po’ di pioggia, ma tirando le somme, nemmeno poi così tanta….
Non in molti siamo riusciti a ricavare questi 4 giorni da dedicare a questa gita, ma tutti i partecipanti che lo hanno potuto fare hanno condiviso strade e sentieri, paesini e paesaggi, stanze e cibo, pioggia, arcobaleni e sole!
C’erano tanti motociclisti per le strade che abbiamo fatto e anche tanti ciclisti, belli questi gruppi tutti con bagagli stipati in borse minuscole e che si danno appoggio e staffette, proprio come noi!
Questa volta avevamo anche una “auto appoggio” usata da muletto porta bagagli e cibarie e guidata a guisa di Crudelia Demon lungo il passo del muraglione che per me sarà indimenticabile, spettacolooooooo!!!

Strettamente in ordine alfabetico i nostri eroi:
Catia che credo abbia portato bagagli di un ingombro pari a quello di almeno tre di noi, ma era perfetta, è riuscita a portare anche ben 2 paia di scarpe col tacco!
Fabio che si è gentilmente prestato a far frullare sulla sua moto un po’ di noi col suo immancabile sorriso, senza batter ciglio!
Flo che scandiva il tempo manco fosse un orologio svizzero. Si è spontaneamente esiliato nei bagni comuni, lasciando l’uso del bagno della sua casetta a noi donne…chapeau!
Gabriel che con la sua moto ha conquistato i bimbi toscani. Immancabile con la sua bandana o cappellino, perfettamente in armonia con i luoghi con la sua cadenza toscana!
Lorenzo che ha battezzato Ray con un nome davvero appropriato, e che riusciva ad attaccare bottone con tutti, monache e olandesi comprese!
Raimondo il “pisolo” della vacanza “invecchiato” di un anno. Un po’ segnato da allergia, ma sempre “fluo”, sia di carattere e di umore che di colori!!!
Riccardo che ha usato la sua moto come muletto quando abbiamo abbandonato l’auto appoggio. Generoso e sempre disponibile!
Rob & Sara. Lui nominato “responsabile meteo”, in pratica il Giuliacci de’ noantri. Lui che a volte con la faccia a punto interrogativo è come se ti dicesse: cheeeeeee???? Troppo divertente anche quando ti manda a quel paese con la sua voce delicata. E brava Sara che ha macinato tutti i chilometri con noi e che non paga, ha pure seguito Rob verso le 5 terre!
Sara il cui sorriso che girava a tutta faccia (dopo il giro sul frullino di Fabio) non dimenticherò mai! Bella lei!
Salvo che non si è mai arreso ai singhiozzi della sua moto. Alla fine ha risolto tutto con un po’ di coccole e copertine per tenere al caldo e protetta la sua moto! Una vera donna il suo mezzo!!!
Sandro diventato il mago dei selfie. Fotografa più lui che Henri Cartier Bresson!!!!!!
Simone ormai collaudato end pivot, rigorosissimo, nulla sfugge! Silenzioso ma sempre attento a tutto e a tutti, lo riconosci ovunque con il suo gilet di ordinanza fosforescente!
Grazie a tutti… a proposito io le tequila le ho pagate poi!!!!!
Carolina

1 commento
  1. admin
    admin says:

    …e Carolina che nonostante sia la più giovane di questo ambiente, sembra ci sia sempre stata: perfetta in sella, concentrata e veloce al volante, pronta a cogliere battute, sorrisi e anche solo alzate sopracciglia.
    Poi paga anche le tequila…mai più senza !
    Fabio ©

    Rispondi

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *