© Fiori&Fulmini_10 luglio 2016

13620948_10208540117733603_4279793959636081377_n

Quando mille moto invadono un paesino di duecento anime il tempo si ferma, all’ora del pranzo. Noi, sessanta di quei mille, belli, ordinati e colorati, proprio come quelle immense distese di fiori, protagonisti di una giornata vissuta bene. Portare a spasso sessanta moto non è uno scherzo, arrivare tutti insieme davanti a un dipinto naturale è una gioia. Il caldo torrido sopra ai mille metri, si sa, spesso chiama la pioggia, che fa bene ai campi, anche questo si sa. Nel paesino invaso, i vigili erano come figli dei fiori, tranquilli, nel caos generale di quella piazzetta microscopica, dispensavano consigli e informazioni, per lo più sulla posizione delle poche trattorie presenti. Deliziato il palato e lasciato l’Eden, ci siamo lasciati volutamente cadere tra le braccia di una Flaminia disegnata dal sole calante, un bel modo di riaccompagnarci verso casa.

  GiÒvanni

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *