© “Tu chiamale se vuoi …”_26 febbraio 2017

Tante curve, più di mille, una vera abbuffata; molti gli amici ma anche i volti nuovi e le moto, quante! belle, colorate e rombanti. Percorso impegnativo questa millecurve, un misto veloce a tratti martoriato dalle millebuche, ma anche assai gratificante; meravigliosa poi, per chi l’ha fatta, la strada intorno a lago di Corbara, una giostra senza fine, un serpente dall’asfalto perfetto, una trecentocurve all’ora del tè. Sensazioni forti, che mi hanno fatto compagnia nel tempo del ritorno, insieme a un sole, che aveva troppa fretta di andare a riposare.

GiÒvanni

0 commenti

Lascia un Commento

Want to join the discussion?
Feel free to contribute!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *